La Fondazione

I Fondatori

La Fondazione di Comunità di Messina nasce dal partenariato di alcune tra le principali reti sociali, educative, istituzionali e della ricerca scientifica del proprio territorio e importanti attori e network sociali nazionali ed internazionali.

Gli attori locali coinvolti (oltre il Comitato Promotore della Fondazione di Comunità di Messina), in qualità di soci fondatori sono:

  • Fondazione Horcynus Orca
  • Fondazione Padre Pino Puglisi
  • Consorzio Sol.E.
  • Ecos-Med

A completare il quadro degli attori locali che hanno promosso e co-fondato la Fondazione di Comunità di Messina:

  • Confindustria Messina, oggi fortemente impegnata nella lotta al racket e nella promozione della legalità
  • ASP di Messina, che da anni sperimenta modelli evoluti di welfare comunitario.

Accanto a questa ampia rete locale sono stati co-fondatori della Fondazione di Comunità importanti organizzazioni nazionali:

  • Banca Popolare Etica
  • Parsec, cluster romano della rete nazionale CNCA
  • Associazione Culturale Pediatri

La Fondazione di Comunità di Messina nasce:

  • con l’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, concesso dall’ultimo Governo Prodi;
  • sotto gli auspici della Cassa delle Ammende del Ministero della Giustizia Italiano e della Fondazione con il Sud.
  • con un partenariato strutturato con Caritas Italiana (che intende così aprire una modalità nuova, strategicamente orientata al cambiamento, di costruire segni di testimonianza civile sui territori del sud del Paese), con REVES (la principale rete europea per la promozione dell’economia sociale e solidale) e con SEFEA (la Società Europea delle Finanziarie e delle Banche Etiche ed Alternative).

La Fondazione di Comunità di Messina è nata con la dotazione di un capitale di cinque milioni di euro. Circa la metà è stato versato dai soci, l’altra metà dalla Fondazione CON IL SUD nell’ambito del suo programma di sostegno alla nascita di fondazioni comunitarie nel Mezzogiorno. Parte della quota versata dal Comitato promotore della Fondazione proviene da un progetto speciale: Luce è Libertà, finanziato dalla Cassa delle Ammende del Ministero della Giustizia e dall’Azienda sanitaria provinciale di Messina, finalizzato a rendere progressivamente autonomi e socialmente inseriti  56 ex internati dell’ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto.

News

“Welfare, chi parla e chi fa”, presentato il documento

“È il momento di dare voce e corpo politico alle esperienze di welfare comunitario”, dice Gaetano Giunta, segretario generale della Fondazione di Comunità di Messina e primo firmatario del documento presentato a Palermo il 16 ottobre durante il Nuove Pratiche Fest organizzato da Fondazione con il Sud.  “È una proposta – aggiunge Gaetano Giunta – per ripensare il […]

VAI ALL'ARTICOLO

La Fondazione di Comunità di Messina fa il punto sui suoi cinque anni di attività per un welfare capace di produrre ricchezza, inclusione dei soggetti fragili e bellezza

Trasparenza e innovazione, per raccontare alla città cosa si fa, in quale modo e con quali mezzi. Sono queste le parole chiave con cui il presidente del Consiglio della Fondazione di Comunità di Messina Nando Centorrino ha inaugurato ieri pomeriggio, nella Sala Consolo del Parco Horcynus Orca, il Consiglio aperto con cui la Fondazione ha […]

VAI ALL'ARTICOLO