Category Archive: Fondazione di Comunità di Messina

  1. Progetto GIMED, la Fondazione seleziona un fornitore di servizi

    Leave a Comment

    La Fondazione di Comunità di Messina O.n.l.u.s., in qualità di partner del progetto GIMED, cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) e dallo Strumento Europeo di Vicinato (ENI) nell’ambito del Programma di Cooperazione Transfrontaliera ENI CBC MED 2014/2020, ha avviato un processo di selezione per un fornitore di servizi di assistenza tecnica.

    In particolare, il progetto GIMED ha come obiettivo generale quello di supportare nuovi imprenditori e imprenditori già attivi, con una specifica attenzione per giovani e donne, operanti nell’ambito della green economy, creando posti di lavoro e contribuendo a stimolare lo sviluppo di un’economia più giusta e sostenibile.

    Il progetto prevede a tal scopo la realizzazione di: attività di formazione e coaching a beneficio di tali imprenditori, un seminario per gli attori pubblici sulla protezione della proprietà intellettuale a difesa dell’innovazione nella green economy; un evento per sensibilizzare gli attori della finanza ai temi dell’economia green; la redazione di un policy recommendations paper con raccomandazioni per sviluppare i settori dell’economia green e circolare.

    La Fondazione intende selezionare un’organizzazione che le fornisca un supporto nell’organizzazione e implementazioni di tali attività.

    Le realtà interessate possono trovare tutti i dettagli nel documento dell’AVVISO e nei relativi ALLEGATI. La scadenza per l’invio delle offerte è il giorno 15/02/2021.

    en_gimed

     

  2. Ecco la lista dei progetti selezionati con il bando per l’offerta di servizi a supporto di idee imprenditoriali a impatto ambientale e sociale

    Leave a Comment

    A seguito del bando, promosso dalla Fondazione di Comunità di Messina il 01/10/2020 nell’ambito del progetto europeo GIMED, finanziato attraverso il Programma ENI CBC Med,  per la selezione di aspiranti imprenditori che propongano un’idea imprenditoriale in grado di generare impatti ambientali e sociali positivi per la comunità, si pubblica la LISTA dei progetti selezionati.

    en_gimed

  3. Horcynus Lab Fest, il 17 dicembre focus sulle filiere energetiche e produttive. E sui processi di metabolismo urbano

    Leave a Comment

    Continuano i lavori dell’Horcynus Lab Festival. Un work in progress che proseguirà fino alla primavera del 2021 e contribuisce alla elaborazione  del nuovo piano strategico pluriennale della Fondazione di Comunità di Messina.

    Giovedì 17 dicembre è previsto un webinar sulle nuove filiere energetiche, filiere produttive e processi di metabolismo urbano integrabili con lo sviluppo dell’economia sociale e solidale. Il workshop è suddiviso in due sessioni:

    Prima sessione: 09.30 – 12.30: sostenibilità energetica e lotta alla povertà

    Nell’ambito del processo globale di transizione energetica verrà presentato lo stato della ricerca per lo sviluppo delle comunità energetiche, da un punto di vista tecnologico e sociale.

    Parteciperanno:

    Carlo Papa, Direttore Generale di ENEL Foundation; fondazione costituita da ENEL che si concentra sul ruolo cruciale dell’energia pulita per garantire un futuro sostenibile per tutti;

    Andrea Martinez, Vice Direttore Generale di SINLOC S.p.A.; leader partner del progetto europeo NESOI – New Energy Solutions Optimised for Islands, che punta a supportare l’ideazione e l’attuazione di progetti nelle isole europee per la transizione energetica;

    Francesco Sergi, ricercatore presso l’Istituto Tecnologie Avanzate per l’Energia del CNR;

    Salvatore Politi, Presidente di Solidarity and Energy S.p.A. – Impresa Sociale; ESCo impegnata in processi di efficientamento energetico e produzione da fonti rinnovabili con un approccio sociale;

    Francesco Longo, Ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Messina” prima del ruolo di co-fondatore di SmartMe.IO;

    co-fondatore di SmartMe.IO S.r.l.; società impegnata nella produzione di soluzioni per sistemi di Smart Environment, coinvolta nell’utilizzo della tecnologia blockchain per la gestione delle comunità energetiche.

    Coordina Gaetano Giunta, Segretario Generale della Fondazione di Comunità di Messina.

    Per partecipare alla prima sessione (9.30-12.30), si può cliccare qui:  https://zoom.us/webinar/register/WN_5D2iDZekSWOEj9RmB8d4Mg

    Seconda sessione: 15.00 -18.00: filiere produttive e processi di metabolismo urbano

    Si discuterà di metodologie di abbattimento e/o stoccaggio della CO2, attraverso processi di valorizzazione dei beni naturali e la chiusura circolare di filiere produttive.

    Parteciperanno:

    Constantin Zohner, ricercatore presso il Crowther Lab all’Università ETH di Zurigo, un gruppo di ricerca scientifica interdisciplinare che mira a generare una migliore comprensione dell’ecologia globale al fine di informare e affrontare la perdita di biodiversità e il cambiamento climatico ;

    Rosa Maria Picone e Alessandro Crisafulli, rispettivamente Direttrice e Responsabile degli Erbari dell’Orto Botanico “Pietro Castelli” dell’Università degli Studi di Messina

    Valentina Beghetto e Riccardo Samiolo, rispettivamente fondatrice e partner di Crossing s.r.l., PMI innovativa che opera per ottenere prodotti e processi di produzione ad alta sostenibilità in diversi ambiti (cuoio, imballaggi, vernici);

    Lucio Brotto, fondatore di ETIFOR s.r.l.; spin off dell’Università degli Studi di Padova che offre consulenza a enti e aziende per aiutarli a valorizzare i servizi e i prodotti della natura;

    Valerio Manelfi e Luigi Iannitti, rispettivamente Responsabile Marketing & Business Development e Responsabile Innovazione ed Economia Circolare di RESET s.r.l.; start-up innovativa clean-tech, nata con l’obiettivo di realizzare innovazione nella cogenerazione da fonti rinnovabili;

    Francesco Oliveri, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Matematica dell’Università di Messina e Giovanni Giunta, PhD presso il Dipartimento di Fisica della Technical University of Munich (TUM): presentazione di un modello fisico-matematico, in corso di elaborazione e di analisi in collaborazione con la Fondazione di Comunità di Messina, per studiare le soglie di sostenibilità dei cicli dei beni comuni (a partire dal ciclo dell’acqua).

    Coordina Giacomo Pinaffo, Project Manager della Fondazione di Comunità di Messina.

    Per partecipare alla prima sessione (15.00-18.00), si può cliccare qui:  

    https://zoom.us/webinar/register/WN_Lv5UWsnbQFCo6hPeez4wBA

  4. Ciao Giovanni, la tua intelligenza, la tua ironia e il tuo impegno saranno sempre con noi

    Leave a Comment

    Ci sono persone che se ne vanno lasciando dietro di sé una scia evidente di quello che erano, che sono e che saranno.

    Giovanni Raffaele ci lascia così, in un questo alone contagioso fatto di discrezione e fine intelligenza, di ironia e di impegno, di visione ed apertura al futuro e al mondo che lo accompagnava sempre. Questa nuvola docile di civile passione, che ha necessariamente attraversato tutti noi e di cui resteremo impregnati a lungo.

    Certo resta il rammarico per le idee, gli sguardi, le parole, i progetti che avremmo ancora condiviso con il medesimo senso e la stessa consapevolezza di essere e fare comunità, ma è più vivo il patrimonio tangibile di umanità e valore che ci lasci.

     

    Ciao Giovanni

  5. Supportiamo le imprese che vogliono migliorare la propria performance sociale e ambientale. Come candidarsi (Aggiornamento)

    Leave a Comment

    AGGIORNAMENTO DEL 23/12/2020: l’articolo 2 del Bando pubblicato in data 11/12/2020 è stato aggiornato come di seguito: “Possono presentare la propria candidatura imprese già costituite, aventi sede legale o operativa nelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna o Sicilia, e che rientrino in una delle seguenti categorie: (…)”.

    Non solo la resa economica, ma anche l’impatto ecologico e sociale che un’attività imprenditoriale può generare per la comunità è importante. Anzi: è decisivo per la comunità stessa e per il suo sviluppo sostenibile. Per questo la Fondazione di Comunità di Messina, nell’ambito del progetto europeo Green Impact MED (GIMED), co-finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma ENI CBC Med, lancia un bando rivolto a imprese già costituite con sede legale o opertiva in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna o Sicilia e:
    – producono prodotti o servizi capaci di generare chiari impatti sociali e ambientali e si trovano ancora in una fase iniziale della loro vita (ad esempio, operando nei settori del riuso di materiali riciclati, della produzione alimentare sostenibile, della salvaguardia e fruibilità del patrimonio naturalistico e paesaggistico, etc.) si trovano ancora in una fase iniziale della loro vita, oppure
    – pur non avendo un prodotti/servizi capaci di generare chiari impatti sociali e ambientali, vogliono migliorare la propria performance ambientale e sociale

    Coloro che saranno selezionati (massimo 20 partecipanti) potranno accedere a un percorso, gratuito, di formazione sui temi dell’imprenditorialità sostenibile e a un coaching personalizzato, che li accompagnerà nel rafforzamento della propria performance ambientale e sociale e nel reperimento delle risorse finanziarie necessarie a sviluppare le proprie attività. In particolare, verranno presentati vari strumenti finanziari privati e pubblici che potranno essere utilizzati e la partecipazione al percorso formativo permetterà agli imprenditori di presentare, se lo ritengono utile, richiesta di finanziamento alla MECC S.C. – Impresa Sociale, società di microfinanza partecipata dalle Fondazione di Comunità di Messina o.n.l.u.s. e dedicata al sostegno dell’imprenditorialità sociale e ambientale.

    Si tratterà di un percorso che fornirà a tutti i partecipanti occasioni di incontro e formazione, opportunità di contatti professionali e di scambio di esperienze, entrando a far parte di una rete internazionale di imprenditori che operano promuovendo sostenibilità ambientale e alla giustizia sociale.
    Infine, le migliori iniziative imprenditoriali che concluderanno il processo accederanno ad un concorso che darà loro la possibilità di vincere una sovvenzione pari a 7.500 €, che potrà essere utilizzata per sostenere lo sviluppo della propria impresa.

    L’iscrizione al Bando avviene esclusivamente online, compilando e inviando, entro le ore 18:00 del giorno 20/01/2021, il modulo disponibile QUI.

    Prima di procedere alla compilazione del modulo è fondamentale leggere attentamente tutti i dettagli nel bando QUI e i relativi allegati QUI.

    en_gimed

  6. Primula Rossa su My Movies e al 74esimo Festival del Cinema di Salerno

    Leave a Comment

    Continuano i riconoscimenti per Primula Rossa.

    Da domani 30 novembre il film Primula Rossa, che è stato selezionato anche nell’ambito del 74esimo Festival del Cinema di Salerno, si potrà vedere (e fino al 5 dicembre) registrandosi sulla piattaforma https://festivaldelcinemadisalerno.teyuto.com.

    Non solo. Primula Rossa il Film è anche su My Movies. Si potrà nuovamente vedere (la prima volta è stato possibile dalle 20 del 20 novembre fino alle 20 del 21 novembre) l’8 dicembre prossimo nell’ambito della rassegna FUORINORMA creata da Adriano Aprà. Come? Cliccando su questo link:  https://www.mymovies.it/ondemand/fuorinorma/movie/fuorinorma-primula-rossa/

    Ancora una volta, una grande emozione per noi.

  7. Pubblicazione lista di fiducia per i lavori Fondo Pia Patini

    Leave a Comment

    A seguito della pubblicazione su questo stesso sito dell’Avviso per la creazione di una lista di fiducia per l’esecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria dei beni immobili afferenti al Fondo Pia Patini, da cui la Fondazione di Comunità di Messina o.n.l.u.s. attingerà con criteri di alternanza, pubblichiamo ora la lista, sulla base delle candidature ricevute.

    La lista è disponibile QUI.

    20200529_111241

  8. Ciao Tommaso, ci mancheranno la tua competenza e la tua spiazzante, arguta saggezza

    Leave a Comment

    All’alba di ieri,  6 novembre, è mancato il nostro amico e compagno di lavoro Tommaso Marino.

    Gli indirizziamo un caro e affettuoso saluto.

    Gli amici della Fondazione Horcynus Orca, della E.S.Co. Solidarity and Energy Spa Impresa Sociale, della Fondazione di Comunità di Messina Onlus.

     

     

     

     

    Caro Tommaso,

    quanto è lungo, e leggero, ripercorrere sul nastro della memoria i passi misurati fianco a fianco, i sospiri condivisi, gli occhi visti con gli stessi occhi.
    A volte ridevamo pensando agli innumerevoli incarichi che nel corso della tua lunga carriera hai sostenuto con slancio e generosità. Sostenuto, sì, perché non ne hai mai assunto uno per profitto, per carriera, per prestigio. Ti muoveva un’insaziabile esigenza di donare aiuto, consigli, conoscenze. Con ironia, e spensieratezza, senza paura dei rischi. Giustizia. E chiarezza, nelle lotte da scegliere, negli orizzonti da varcare.
    Sei stato fra i primi cooperatori sociali in Italia a veder riconosciuta la propria organizzazione, dirigente di una delle pochissime Ong di sviluppo nate nel Meridione dal Sud dell’Europa verso il Sud del mondo, vice-presidente di Banca Popolare Etica, presidente di Fondazione Horcynus Orca, amministratore della prima Energy Service Company ispirata ai principi dell’impresa sociale.
    Ci mancherà la tua spiazzante, dolce, arguta saggezza.

  9. Con Bravo Innovation Hub, a supporto di idee di impresa innovative

    Leave a Comment

    La Fondazione di Comunità di Messina continua a sostenere idee imprenditoriali innovative e sostenibili. Da questo punto di vista oggi è anche partner, in quanto componente del “network degli investitori” – un gruppo di potenziali investitori che possono supportare sul piano finanziario le idee imprenditoriali selezionate – del programma Bravo Innovation Hub, il primo acceleratore di impresa di Invitalia esclusivamente dedicato alle imprese innovative del Mezzogiorno. Bravo Innovation Hub ha sede a Brindisi e rientra nel “Piano di azione per la diffusione dell’imprenditorialità e dell’innovazione” promosso da Invitalia e Ministero dello Sviluppo Economico, finanziato con il PON Imprese e Competitività 2014-2020.

    Propone programmi di accelerazione verticali per velocizzare l’ingresso nel mercato delle imprese che avranno la possibilità di validare e sviluppare il modello di business, implementare fatturato, accedere al mercato dei capitali, intercettare partner strategici e commerciali. Le attività coinvolgeranno grandi imprese, università, centri di ricerca e istituzioni locali presenti nelle regioni meridionali e impegnate nello sviluppo del tessuto economico. I programmi di accelerazione comprendono attività e servizi di formazione, mentorship e networking. Alla conclusione, è previsto un evento conclusivo (Demo Day) alla presenza di investitori nazionali e internazionali.

    La progettazione e gestione dei programmi tematici sono affidate ad acceleratori di livello nazionale o internazionale selezionati da Invitalia con bando pubblico sulla base delle competenze possedute. Anche le imprese destinatarie dei programmi sono selezionate da Invitalia con avviso pubblico.

    “Bravo Innovation Hub +Turismo+Cultura” è il programma di accelerazione per il 2020 dedicato alle imprese della filiera turistico-culturale. Possono presentare domanda startup e microimprese in qualsiasi forma giuridica costituite dal 1° gennaio 2016.

    Le imprese devono avere una sede operativa in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia al momento della presentazione della domanda e mantenerla per tutta la durata del programma di accelerazione.

    Le domande di partecipazione devono essere inviate all’indirizzo PEC finanzaimpresa@pec.invitalia.it dalle 12.00 del 1° ottobre 2020 alle 12,00 del 30 novembre 2020. Tra tutte le domande pervenute, Invitalia ne selezionerà 10 dopo aver valutato l’idea, le potenzialità dell’impresa e il suo team imprenditoriale.

    L’offerta del programma di accelerazione “Bravo Innovation Hub +Turismo+Cultura” ha un valore di oltre 40.000 euro per ciascuna impresa, e comprende:

    • un contributo di 20.000 euro, di cui 15.000 erogati entro la seconda settimana dall’inizio del programma di accelerazione, e 5.000 a conclusione del programma di accelerazione
    • spazi di lavoro all’interno del Bravo Innovation Hub di Palazzo Guerrieri in Brindisi
    • formazione sulle competenze imprenditoriali
    • mentoring e coaching per lo sviluppo del prodotto/servizio, modello di business, tecnologia, comunicazione, marketing, raccolta fondi
    • assessment per identificare i punti di forza e le aree di miglioramento
    • una giornata di confronto con testimonianze nazionali e internazionali specifiche del settore turismo e cultura (imprenditori, ricercatori, esperti, etc.)
    • un evento conclusivo (demo day), durante il quale le imprese, attraverso pitch session e attività di networking, presentano il proprio progetto e i propri obiettivi a CDP Venture Capital SGR – Fondo Nazionale Innovazione e ad altri investitori nazionali e internazionali
    • iniziative di business matching e open innovation.

    Per saperne di più potete cliccare qui:

    https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/creiamo-nuove-aziende/bravo-innovation-hub

     

  10. Horcynus Lab Fest, il 30 ottobre seminario sulle filiere alimentari sostenibili

    Leave a Comment

    Venerdì 30 ottobre, con il seminario web sulle filiere alimentari sostenibili dei territori continuano i lavori dell’Horcynus Lab Festival, che fra l’autunno 2020 e la primavera 2021 contribuiranno a formare il Piano Strategico Pluriennale della Fondazione di Comunità di Messina.

    Il documento sarà presentato nell’Aprile 2021 a Salina, alle Querce di Mamre, uno dei Parchi della Bellezza e della Scienza che la Fondazione sta realizzando in questa fase.

    Cenerdì i lavori cominceranno alle 15. Il seminario sarà introdotto dal Prof. Francesco Sottile (Università degli Studi di Palermo e membro del Comitato Esecutivo nazionale di Slow Food Italia). Parteciperanno:

      • Enrico Navarra, biologo marino, Istituto di Ricerca Aquastudio
      • Andrea Cruciani, CEO e co-fondatore di Agricolus e TeamDev
      • Maurizio Gritta, Presidente della Cooperativa Agricola Iris e Fondazione Iris.Coordina il panel: Gaetano Giunta, Segretario Generale della Fondazione di Comunità di Messina.Per partecipare via web utilizzare il seguente link:  https://zoom.us/webinar/register/WN_5mYLvcXhSFyiAYESCap-XA