Con un bando la Fondazione supporta idee imprenditoriali a impatto ecologico e sociale. Ecco come candidarsi

Non solo la resa economica, ma anche l’impatto ecologico e sociale che un’attività imprenditoriale può generare per la comunità è importante. Anzi: è decisivo  per la comunità stessa e per il suo sviluppo sostenibile. Per questo la Fondazione di Comunità di Messina, nell’ambito del progetto europeo GIMED finanziato attraverso il Programma ENI CBC Med, lancia un bando rivolto ad aspiranti imprenditori che propongano un’idea imprenditoriale in grado proprio di generare impatti ecologici e sociali positivi per la comunità, oltre a un ritorno economico. Possono candidarsi persone fisiche residenti in Italia, intenzionate a lanciare una nuova entità giuridica dedicata allo sviluppo della stessa o a reindirizzarne una già esistente esclusivamente alla produzione di nuovi prodotti/servizi che sviluppino questo tipo di impatto.

Per poter essere selezionate, le idee progettuali presentate dai candidati devono dimostrare di poter generare le ricadute espressamente richieste. E quindi, a titolo puramente esemplificativo,  riguardare il riuso e l’utilizzo di materiali riciclati, prodotti e sottoprodotti o residui derivanti dai cicli produttivi in alternativa alle materie prime vergini, la riduzione della produzione dei rifiuti. Oppure sistemi sostenibili di produzione, distribuzione ed efficientamento d’uso dell’energia elettrica; filiere agricole e alimentari sostenibili, salvaguardia e fruibilità del patrimonio naturalistico e paesaggistico e servizi di turismo sostenibile; trasporti intelligenti, ecologici e integrati.

Coloro che saranno selezionati potranno accedere a un percorso, gratuito, di formazione sui temi dell’imprenditorialità sostenibile e a un coaching personalizzato, che li accompagnerà nella realizzazione dell’idea imprenditoriale e nel reperimento delle risorse finanziarie necessarie. Un percorso che fornirà a tutti i partecipanti occasioni di incontro e formazione, opportunità di contatti professionali e di scambio di esperienze, entrando a far parte di una rete internazionale di imprenditori che operano promuovendo sostenibilità ambientale e alla giustizia sociale.

In sede di formazione e coaching verranno presentati vari strumenti finanziari privati e pubblici che potranno essere utilizzati dai partecipanti per sostenere lo sviluppo della propria idea. In particolare, la partecipazione al percorso formativo permetterà agli imprenditori di presentare richiesta di finanziamento alla MECC S.C. – Impresa Sociale, società di microfinanza partecipato dalle Fondazione di Comunità di Messina o.n.l.u.s. e dedicata al sostegno dell’imprenditorialità sociale e ambientale.

Inoltre, le migliori idee progettuali che concluderanno il processo accederanno ad un concorso che darà loro la possibilità di vincere una sovvenzione pari a 7.500 €, che potrà essere utilizzata per sostenere lo sviluppo dell’idea.

L’iscrizione al Bando avviene esclusivamente online, compilando e inviando, entro le ore 24:00 del giorno 31/10/2020, il modulo disponibile QUI.

Prima di procedere alla compilazione del modulo è fondamentale leggere attentamente tutti i dettagli nel bando QUI e i relativi allegati QUI.

en_gimed

News

L’Horcynus Lab Festival continua. Primo appuntamento il 28 settembre con la scuola di Paolo Benvenuti

Con il seminario sulla “Finanza per lo sviluppo sostenibile” si è conclusa la prima sessione di Ghadaan, edizione 2020-2021 dell’Horcynus Lab Festival. È stata l’occasione per discutere nuovi strumenti di valutazione per l’erogazione di microcredito in Italia. Il tema riguarda da vicino le attività della Fondazione di Comunità di Messina che nel 2016 ha lanciato […]

VAI ALL'ARTICOLO

Ghadaan, le due fondazioni messinesi rafforzano le alleanze. A Barca il premio Horcynus Orca

Ha preso il via Ghadaan, nuova edizione dell’Horcynus Lab Festival, in corso al Parco Horcynus Orca di Capo Peloro fino al 23 settembre. Tre giorni di incontri e seminari, in cui si sta ragionando su un modello di sviluppo più equo e sostenibile, una visione del domani (Ghadaan, in arabo, significa appunto “domani”) allo stesso […]

VAI ALL'ARTICOLO