GIMED: Progetto MED per un Green Impact. Investimenti positivi per impatti positivi

en_gimed

The Green Impact MED Project – Positive Investments for Positive Impacts (GIMED) è un progetto finanziato dall’UE nell’ambito del programma ENI-CBC Med che mira a sostenere gli imprenditori verdi facilitando l’accesso ai finanziamenti e al mercato nel Mediterraneo.

Il progetto prevede la realizzazione di corsi di formazione, di sessioni di coaching, di seminari di capacity building e di piccoli contributi a fondo perduto per creare e consolidare lo sviluppo di nuove imprese responsabili sul piano ambientale.

400 imprenditori in 5 paesi del Mediterraneo beneficeranno del sostegno di GIMED

Lo sviluppo di un’economia verde, per combattere il degrado ambientale, rappresenta una grande opportunità, per l’intera area del Mediterraneo, per la creazione di posti di lavoro. Lo è, in particolare, per i giovani laureati e le donne che hanno una probabilità tre volte inferiore, rispetto agli uomini, di trovare occupazione. Il rafforzamento dell’imprenditorialità eco-innovativa è una soluzione riconosciuta, anche se le imprese ecologiche affrontano una serie complessa di sfide, tra cui l’accesso limitato ai fondi classici di finanziamento. Ancora i mercati in questo settore risultano essere sottosviluppati e le politiche di sostegno fortemente frammentate.

Gli imprenditori ammettono di essere impreparati e mal supportati per quanto riguarda l’accesso alle sia alle fonti finanziarie sia ai mercati. Alla luce di queste carenze strutturali, che sono soprattutto carenze di informazione, conoscenze e competenze, è stato creato un progetto europeo: GIMED.

L’obiettivo principale di GIMED è supportare gli imprenditori, in particolare giovani e donne, per un migliore accesso ai finanziamenti e ai mercati in 5 paesi del Mediterraneo: Spagna, Libano, Palestina, Tunisia, Egitto e Italia.

Il progetto formerà eco-innovatori e incoraggerà i finanziatori a investire nel settore dell’eco-innovazione del Mediterraneo.

A tal fine, si terranno 200 sessioni di coaching sui temi dell’accesso ai finanziamenti e ai mercati, verranno organizzate 200 iniziative di rafforzamento delle capacità degli imprenditori in materia di eco-design e modellizzazione delle imprese ecologiche e verranno concessi 8 sussidi a fondo perduto in ciascuno dei Paesi partner, per consolidare la creazione e lo sviluppo di imprese. Ciascun sussidio sarà mediamente pari ad € 7.500,00.

GIMED sarà implementato da 6 partner, distribuiti tra i diversi paesi del bacino del Mediterraneo sopra indicati: Agència de Residus de Catalunya – SCP / RAC (Spagna) – Berytech Foundation (Libano) – Leaders Organization (Palestine) – Conect (Tunisia) – Alexandria Business Association (Egitto) – Fondazione di Comunità o.n.l.u.s. (Italia).

L’Agència de Residus de Catalunya-SCP / RAC (Spagna) è il soggetto capofila e, in quanto tale, è responsabile del coordinamento e dell’attuazione del progetto.

Il progetto in numeri:

Durata: 36 mesi

Data di inizio: 01 settembre 2019

Data di fine: 31 agosto 2022

Budget totale: 2.633.106,29 €

Contributo dell’UE: 2.369.106,29 € (cofinanziamento del 90% al progetto)

Principale fonte di finanziamento: Unione Europea (Programma ENI CBC Med)

Ente Co-finanziatore in Italia: Fondazione di Comunità di Messina o.n.l.u.s.

Informazioni aggiuntive:

http://www.enicbcmed.eu/projects/gimed

Facebook: @GreenImpactMED

Instagram: @gimed_project

Twitter: @GreenImpactMed

News

Progetto GIMED – Aperte le candididature per il verificatore delle spese

Nell’ambito del progetto GIMED, realizzato all’interno del Programma di Cooperazione Transfrontaliera ENI CBC MED 2014/2020 e cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) e dallo Strumento Europeo di Vicinato (ENI), la Fondazione di Comunità di Messina O.n.l.u.s., in qualità di partner beneficiario, intende istituire, attraverso il presente avviso, una short list di esperti, da cui […]

VAI ALL'ARTICOLO

Dal Forum Diseguaglianze e AsVis due proposte che integrano il Cura Italia. Contro l’impoverimento da Covid-19

La Fondazione di Comunità di Messina e Solidarity and Energy Spa Impresa Sociale aderiscono alle proposte che il Forum Disuguaglianze Diversità e ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile propongono al governo come misure integrative al Decreto Cura Italia. Perché è necessario costruire subito un sostegno immediato al reddito delle persone e delle famiglie […]

VAI ALL'ARTICOLO